Galleria Foto
Cos'è B&B?
Libro Ospiti
Domande Frequenti
Link
Homepage
   
Prezzi
La Casa Dove Siamo
Prenotazioni
 
   
   
 

Dove dormire - ALLOGGI:

il B&B Saxa Rubra offre camere per ogni esigenza con ogni comfort e un ambiente caldo, familiare, elegante e romantico  Per informazioni, tariffe e prenotazioni clicca qui.

Fontana di Trevi 

La Fontana di Trevi di Roma, realizzata sotto il pontificato di Clemente XII intorno al 1735 d.C. lungo Palazzo Poli, Ŕ opera dell'architetto Nicol˛ Salvi ed Ŕ ancora oggi alimentata dall'acquedotto Vergine progettato nel 19 a.C. dal console Agrippa.

Intorno all'etimologia del monumento esistono almeno due ipotesi che traggono entrambe origine dall'antica storia di Roma: c'Ŕ chi sostiene che il nome della Fontana di Trevi derivi da "Trivia", la fanciulla che avrebbe indicato al generale Marco Agrippa, di rientro a Roma dopo la vittoriosa battaglia di Anzio contro Antonio, la sorgente che poi servirÓ la fonte, mentre altri ritengono probabile l'allitterazione del toponimo latino "regio trivii", con il quale presumibilmente si indicava o l'incrocio di tre strade presso il quale sorgeva la fonte romana o la caratteristica stessa della fonte di avere tre distinti getti d'acqua.La prima opera di sistemazione e restauro dell'acquedotto viene varata da Papa Nicol˛ V Parentucelli ed affidata ai progetti di Leon Battista Alberti e di Bernardo Rossellino; successivamente Urbano VIII Barberini conferisce l'incarico di progettare una nuova fonte al Bernini che comincerÓ con il demolire il prospetto rinascimentale preesistente. I lavori, tuttavia, si arrestano alla messa in opera di un basamento ad esedra, con una vasca antistante in cui confluiscono tre bocche d'acqua e soltanto nel 1730 d.C., 90 anni pi¨ tardi, papa Clemente XII bandirÓ un concorso per la realizzazione definitiva della fontana di Trevi vinto da Nicola Salvi.L'attico della Fontana di Trevi Ŕ decorato da quattro statue personificate che rappresentano, a partire da sinistra, "l'Abbondanza dei frutti", di Agostino Corsini, "la FertilitÓ dei campi" di Bernardino Ludovisi, "i Doni dell'autunno" di Francesco Queirolo e "l'AmenitÓ dei prati" di Bartolomeo Pincellotti ed Ŕ culminato da una grande iscrizione voluta da papa Clemente XII, il cui stemma, alla sommitÓ, Ŕ fiancheggiato da due Fame di Paolo Benaglia. Nella nicchia pi¨ grande al centro, affiancata da colonne corinzie, l'imponente statua di Oceano, progettata da Giovan Battista Maini ma scolpita da Pietro Bracci, conduce un cocchio a forma di conchiglia guidato da un tritone e trainato da due cavalli marini alati, uno iroso e l'altro placido mentre ai lati trovano collocazione le personificazioni della SalubritÓ e dell'Abbondanza di Filippo Della Valle.Giuseppe Pannini, succeduto al Salvi nella direzione dei lavori quale nuovo architetto dell'Acqua Vergine, completa il progetto del Salvi con la creazione di bacini regolari con bordi levigati in marmo nella parte centrale della scogliera.La piccola piazza di Trevi, che accoglie la pi¨ famosa fontana di Roma, Ŕ probabilmente il luogo pi¨ affollato dai visitatori, i quali, come la tradizione vuole, lanciano una monetina nella vasca sperando che questo gesto garantisca loro di tornare ancora una volta a Roma.

 

 
 
   
 
Email